Laghetto di Muzzano Andrea Persico
Ticino

Laghetto di Muzzano

Il laghetto di Muzzano (22 ettari) fu acquistato da Pro Natura Svizzera nel 1945 e la proprietà fu estesa nel corso degli anni a numerose particelle situate lungo le sue rive.

Il motivo che spinse Pro Natura all'acquisto non sussiste purtroppo più: una varietà unica al mondo della Castagna d'acqua (da cui il nome Trapa natans var. muzzanensis) infatti è scomparsa alla fine degli anni '60. Il lago però, un raro esempio di laghetto glaciale nella fascia collinare, come pure le sue rive inedificate, sono ancora oggi pregiati e offrono a pochi passi dal centro urbano di Lugano la possibilità di stare a stretto contatto con la natura. 

Sull'emissario del Laghetto, Pro Natura possiede una casa ("Casa del Pescatore") che, rinnovata in Aula sull'acqua nel corso del 2003, offre ai giovani di Pro Natura, agli scolari e alle guardie della natura del cantone un luogo d'incontro e di vicinanza con la natura. Pro Natura partecipa inoltre sia fattivamente che finanziariamente alla messa in atto dei provvedimenti di protezione e gestione. 

Pro Natura Ticino ha dedicato all'Aula sull'acqua e alla gestione della riserva di Muzzano il primo numero della propria rivista, pubblicata nell'agosto 2004.