Pendici del Monte Generoso © Andrea Persico

Monte Generoso

Salvato alla fine degli Anni Settanta dall'estrazione del biancone attraverso una servitù concessa dal Patriziato di Salorino a Pro Natura, il Monte Generoso è stato in seguito preservato dall'edificazione grazie a diverse opposizioni e ricorsi di Pro Natura.

Oggi è protetto da un piano cantonale di utilizzazione. Nel 2006 Pro Natura ha sostenuto il rifacimento di diverse bolle sul Monte Generoso, promosso dal WWF. Per molti anni Pro Natura è stata impegnata contro la caccia del camoscio sul Generoso.

Potrebbe anche interessarti

Tor­biera del­la Bedrina

La riserva della Bedrina si trova in Valle Leventina…

Riserva naturale

Bolle di Magadino

L'area protetta comprende una zona centrale di…

Riserva naturale

Laghet­to di Muzzano

Il laghetto di Muzzano (22 ettari) fu acquistato da…

Riserva naturale